Stili citazionali personalizzabili con il CSL Editor

Molti software di gestione delle citazioni bibliografiche si basano su file CSL (Citation Style Language): si tratta sostanzialmente di file XML che contengono le istruzioni su come i diversi elementi della citazione e della bibliografia devono essere resi sulla pagina. Ogni stile ha un suo file: sono tutti ospitati su Citationstyles.org, e sono aperti all’utilizzo, al download e alla modifica.

C’è solo un problema. Sono 2789.

http://identi.ca/notice/60854048

Canadian librarian W. Denton argues about citation styles

Se vi sembrano tanti, sappiate che non bastano! Già, perché ogni rivista praticamente usa uno stile personale anziché adottarne uno di più vasta diffusione (i vari APA, MLA, ecc.). Quindi è possibile che nel mio RMS io possa scegliere fra più di 2500 stili ma che manchi proprio quello per la rivista su cui voglio pubblicare (inutile dire che il settore scientifico è più rappresentato di quello umanistico).

È inutile nasconderlo: forse la funzionalità più richiesta da tutti gli studiosi che si affacciano per la prima volta a un software di gestione delle citazioni bibliografiche è proprio quella di poter creare uno stile citazionale adatto alle proprie esigenze. La domanda ricorrente è: “Se manca lo stile per la mia rivista, posso crearlo?”. Se la risposta è no, lo strumento diventa inutile.

La risposta in realtà è , a patto di saper mettere mano al file XML. Ma finalmente Mendeley e Columbia University Libraries sono riusciti a completare il loro editor visuale di CSL. Potete leggere i dettagli sul blog di Mendeley.

Partendo da uno stile esistente, è possibile modificare quei piccoli dettagli per adeguarlo alle istruzioni della rivista a cui vogliamo proporre il nostro articolo. Il processo è molto semplice, anche se la ricca casistica da considerare per ogni stile non è comunque facile da padroneggiare. Il software è raggiungibile via web: non occorre scaricarlo o installarlo, ma è necessario disporre di un account Mendeley. È inoltre open-source, e il codice è disponibile su GitHub.

Mendeley CSL editor

Mendeley CSL editor

Nei prossimi giorni spero di avere tempo per giocare un po’ con lo strumento, provando a creare degli stili per quei giornali che non ne adottano uno specifico. Finora creare un nuovo stile o correggerne uno esistente era possibile a patto di sapersi districare all’interno di un fitto file XML. Zotero in realtà già da diverso tempo integra al suo interno un editor, che però si limita a dare un’anteprima visuale delle modifiche fatte sull’XML. Questo nuovo strumento rientra invece nella tradizione WYSIWYG. È auspicabile che il numero di stili disponibili su Citationstyles.org da oggi inizi a crescere rapidamente.

Stili citazionali personalizzabili con il CSL Editor

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>